« Memoria cinese | Main | Stacco la TV »

26.03.03

Conferenza stampa

Poco fa mi capitato di vedere su Rainews24 la conferenza stampa del Comando generale anglo-americano a Doha, Qatar.
Il portavoce il gen. Brooks, giovane militare di colore sicuramente telegenico e di buone maniere.
Ha iniziato spiegando i fatti di rilievo delle ultime 24 ore, non dicendo nulla di preciso.
Poi ha commentato le immagini trasmesse su un bel monitor al plasma, riguardanti bombardamenti di precisione, come un blindato posizionato sotto un ponte colpito senza toccare il ponte stesso, o foto di edifici colpiti con precisione.
Fino a questo momento il generale stato molto sul vago, le notizie che forniva - nonostante le foto - non davano nessuna spiegazione puntuale sull'andamento dell'azione militare. Deludente.
Subito dopo sono cominciate le domande dei giornalisti, che hanno chiesto quello che tutti avrebbero chiesto, dato che il generale non aveva detto quasi nulla.
Un gionalista ha chiesto se, oltre ai bombardamenti chirurgici, non mostravano anche le foto dei bombardamenti a Baghdad, o le foto degli obiettivi il cui bombardamento non era stato "chirurgico".
E ancora, stato chiesto se la televisione sia un obiettivo militare, risposta vaga.
Un altro ha chiesto cosa poteva dire sul bombardamento di poche ore prima a Baghdad che aveva causato 15 morti. Brooks ha risposto che non aveva notizie in merito.
Decine e decine di domande precise, sempre risposte vaghe.
L'impressione di questa conferenza stampa stata pessima, dando l'immagine di un Comando militare forse non del tutto capace di controllare la situazione. E certamente reticente.
I giornalisti invece sono sembrati molto diretti e privi di sudditanza, compresi quelli anglosassoni. Almeno questo confortante.

Posted by Peter Kowalsky at 26.03.03 14:44

Comments